martedì 28 Maggio 2024 - 10:14
Tempo di lettura: 2 minuti

Views: 49

GIANO PUBLIC HISTORY APS

DONNE DECORATE DI MEDAGLIA D'ORO AL VALORE MILITARE

HomeDONNE DECORATE DI MEDAGLIA D'ORO AL VALORE MILITARE

Sono 21 le donne italiane decorate con la Medaglia d’Oro al Valore Militare. Della Grande Guerra Maria Boni e Maria Plozner. Per la guerra di Liberazione e di Resistenza : Irma Bandiera, Ines Bedeschi, Livia Bianchi, Gabriella degli Esposti in Reverberi, Cecilia Deganutti, Anna Maria Enriquez Agnoletti, Tina Lorenzoni, Ancilla Marighetto, Clorinda Menguzzato, Irma Marchiani, Norma Pratelli Parenti, Rita Rosani, Modesta Rossi Palletti, Virginia Tonelli, Iris Versari. Le donne decorate, in vita sono: Gina Borellini (1924-2007), Carla Capponi (1918-2000), Paola Del Din (1923-vivente), Vera Vassalle (1920-1985). Dopo l’8 settembre 1943, nonostante le Forze Armate siano state lasciate senza ordini precisi, un consistente numero di ufficiali, sottufficiali e militari capirono dove rivolgere le proprie armi: contro i nazi-fascisti. Molti caddero in combattimento e migliaia furono deportati nei campi di concentramento nazisti. Nel nord si formarono numerose bande partigiane, spesso fondate e dirette da ufficiali o sottufficiali che erano riusciti a sfuggire ai rastrellamenti nazi-fascisti. Migliaia gli uomini, ma molte le donne, di diverso orientamento politico e differente ceto sociale e religioso, uniti per il riscatto della dignità della propria Patria, presero parte attiva alla Guerra di Liberazione e di Resistenza sacrificando, spesso, la propria vita. Nota: il logo è stato realizzato da Laura Cacchi ed è di proprietà di GIANOPHAPS. Ricerca in archivio, spoglio della documentazione, allestimento mostra a cura di Marco Lodi (marco.lodi@gianophaps.it) Lettera della MOVM prof.ssa Paola Del Din inviata alla nostra Associazione in occasione dell’8 marzo 2017 L’oro di queste medaglie splende per ricordare il coraggio, l’abnegazione, il sacrificio di queste donne per raggiungere la Libertà, libertà che successivamente è stata anche codificata per tutti, a parità tra uomini e donne, con una legge di Stato. Purtroppo, però, libertà e democrazia non è sufficiente siano codificate da una legge per farle diventare reali.   È necessario che di esse si compenetrino gli animi e gli intelletti delle persone, ed è ciò che oggi, 8 Marzo Festa della Donna, desidero mettere in evidenza per ricordare l’esempio delle 18 coraggiose, ma anche di tutte quelle delle quali l’eroismo non è stato conosciuto, suggerendo alle donne di avere ferma volontà di crescere in capacità, cultura e saggezza per fare in modo che la saggia legge dello Stato, della quale stiamo parlando, diventi un bene per la società. Forse allora non sarà più necessario gridare “Non una di meno” . Paola Del Din (MOVM)

La mostra è composta da 27 pannelli 50×70 su supporto forex

Per informazioni, sul prestito in comodato d’uso, scrivere a: info@gianophaps.it o chiamare al numero WA +39 351 892 1867

GALLERY